Thursday, November 15, 2007

Poste: sempre più veloci

Recentemente ho discusso in un forum con dei ragazzi che ogni tanto comprano oggetti e materiali dal Giappone e si lamentano del fatto che quando ricevono il pacco devono puntualmente pagare le tasse comunali. Cosa che io confermo, non ho mai ricevuto un pacco da Miyuki senza dover avuto pagare qualcosa e a volte anche tanto.
In Giappone quando Miyuki va all'ufficio postale e dice di voler spedire un pacco in Italia, i dipendenti fanno sempre facce dispiaciute dicendo che per l'Italia non possono garantire i tempi di consegna previsti e che bisogna scrivere nei particolari cosa contiene il pacco per la dogana, altrimenti non passa.

Ora però mi rendo conto che anche spedire dall'Italia è diventato difficile. Martedi ho spedito un pacco per Miyuki, all'ufficio postale mi hanno chiesto più cose rispetto l'ultima volta tra cui: ho dovuto compilare una fattura (??) e ho dovuto scrivere il mio codice fiscale (??!!??); non solo, stamattina mi hanno chiamato dall'ufficio postale, il mio pacco è ancora li e non è sufficiente scrivere il codice fiscale ma vogliono fotocopia della card che rilascia l'agenzia delle entrate.

Già le poste non brillavano per la celerità del servizio, ma se includono queste pratiche i tempi si allungano, che bei progressi.

5 commenti:

nicolacassa said...

Che schifo...

Mario said...

A me invece per fortuna non è mai capitato di pagare "in più". Ricevo e mando spesso pacchi in Giappone e l'unica cosa "strana" è stata compilare una specie di "dichiarazione del contenuto" (forse è la stessa "fattura" di cui parli tu...

Mario said...

Ah a proposito ne ho appena parlato con mia moglie e anche lei mi ha confermato le facce dispiaciute all'ufficio postale se devi mandare un pacco in Italia e ha aggiunto un bel: "Ah ah ah! Mi dispiace...kawaisou italiani^^"

Devo ammettere che ha ragione e ha ragione a prenderci in giro XD

tommy said...

@nicolacassa: ahahahah, ben detto.

@mario: non so forse dipende da quello che ricevi però mi raccontavano che ormai in dogana prendono i pacchi guardano la descrizione del contenuto, o parono, prendono il loro listino e ci caricano le tasse. Kawaisouna ne-

カズ kazu.kura said...

Anche io spedisco e ricevo spesso dal Giappone, ma questi inconvenienti non mi sono mai capitati. Che sta succedendo? :(